«Ecco il cimitero  di Camerlata  Macerie e rifiuti»
Vecchie bare accatastate nel cimitero di via Canturina

«Ecco il cimitero

di Camerlata

Macerie e rifiuti»

Il consigliere Martinelli presenta un’interrogazione: «Vecchie bare accatastate e vialetti pieni di erbacce»

Como

«Non credevo ai miei occhi». È il commento del consigliere comunale Paolo Martinelli (lista Rapinese Sindaco) al termine di un sopralluogo nel cimitero di Camerlata. «Ho trovato una situazione di degrado e abbandono inaccettabile - dice Martinelli - Proprio nella zona in cui la giunta sta pensando di realizzare il nuovo forno crematorio sono accatastate macerie di ogni genere. Pezzi di marmo e cemento abbandonati dopo la demolizione di vecchie tombe, ma anche pezzi di bare, assi, rifiuti vari».

Il consigliere ha predisposto e depositato un’interrogazione scritta per chiedere conto della situazione all’interno del cimitero di via Canturina: «Il Comune faccia chiarezza - dice - sulle competenze e le responsabilità, non possiamo tollerare una simile mancanza di rispetto per i defunti e il decoro della città». L’area oggetto della segnalazione di Martinelli da anni è adibita a deposito: «Ma è sempre stato effettuato, periodicamente, un intervento di pulizia - sottolinea - Adesso invece il materiale presente è davvero tanto, per di più situato in una zona accessibile a tutti».

Il consigliere infine sollecita la sistemazione dei vialetti del cimitero, invasi da erbacce e in condizioni tutt’altro che ottimali.

L’appalto per la pulizia, manutenzione del decoro e piccole manutenzioni nei cimiteri cittadini è affidato da anni alla cooperativa Alechi Servizi di Arcore (Monza Brianza). Il contratto scadeva il 31 gennaio 2017 ma da allora è sempre stato prorogato (l’ultima volta poche settimane fa, proroga fino al 30 giugno 2018) in attesa di «una completa riorganizzazione dei servizi cimiteriali» e della predisposizione dei documenti per una nuova gara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA