Niente da fare per il lido di Villa Olmo  «Tempi stretti, aprire è impossibile»
La situazione del lido di Villa Olmo

Niente da fare per il lido di Villa Olmo

«Tempi stretti, aprire è impossibile»

Dopo l’ultimo sopralluogo gelate le ultime speranze«Tanto lavoro da fare,riapriremo tra un anno»

Fino all’ultimo non avevano voluto abbandonare le speranze di una riapertura del lido di Villa Olmo per l’ultimo scampolo della stagione estiva. Ieri però dopo il secondo sopralluogo in pochi giorni gli storici gestori Giorgio Porta e Maurizio Locatelli hanno deciso di issare bandiera bianca. «Lo dico a malincuore - spiega Porta - ma non apriamo più per questa stagione. Ho apprezzato il lavoro dell’ufficio Patrimonio e dell’assessore Pettignano che si è dato molto da fare, ma non ci sono le condizioni». Porta chiarisce che due sono le cause: la prima riguarda lo stato degli impianti definito «pessimo» anche dagli stessi tecnici del Comune e su questo aspetto è probabile che si apra un nuovo contenzioso con il vecchio gestore, Sport Management, a cui era stata annullata la concessione mentre la seconda riguarda la tempistica necessaria per la stipula del contratto, che richiederà una quindicina di giorni. «A questo punto - prosegue Porta - non c’è fretta. Il Comune probabilmente all’inizio della prossima settimana confermerà l’assegnazione a noi dell’impianto e a settembre firmeremo il contratto. Nel frattempo continueremo a fare sopralluoghi con l’ufficio tecnico per stabilire come intervenire in modo da essere pronti per la prossima stagione. Di lavoro da fare ce ne sarà tanto, viste le condizioni della struttura».n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA