Rapinese: «Ztl, cambierò tutto  con la zona a traffico intelligente»

Rapinese: «Ztl, cambierò tutto

con la zona a traffico intelligente»

Il candidato della lista civica ha presentato il programma: dai servizi comunali su appuntamento allo sconto sui parcheggi. E piazza Roma verrà riaperta

“Sei pronto?” è lo slogan scelto da Alessandro Rapinese, candidato sindaco dell’omonima lista civica per il suo programma elettorale, che ha presentato ieri. Un libretto di cento pagine e 17 capitoli, ciascuno per uno dei temi su cui presenta le sue proposte.

Rapinese ha esordito dicendo che «per i politici non ci saranno più i parcheggi riservati nel cortile comunale, che saranno a disposizione dei cittadini che saranno ricevuti in Comune su appuntamento». Come seconda cosa ha precisato che, uno dei primi atti della sua amministrazione, sarà quello di «firmare un’ordinanza come quella che ha fatto Assisi, che vieta l’accattonaggio». Rapinese, che ha rivendicato di essere «l’unico ad aver fatto opposizione sia a Bruni sia a Lucini» e che sulle paratie è «il solo, in caso di richieste di risarcimento di Sacaim, a non avere difficoltà a ricercare le responsabilità degli amministratori, non avendo avuto alcun ruolo», nel suo programma, mette in primo piano interventi «da realizzare tutti nell’arco dei cinque anni, ma da avviare immediatamente». Grande spazio a parcheggi e viabilità. Partendo dal centro storico, lancia quella che definisce “zona traffico intelligente” per «far convivere le esigenze di cittadini, lavoratori e turisti». Punta ad eliminare i parcheggi di piazza Perretta e via Juvara e a trasferire i parcheggi dei 40 che hanno diritto alla sosta metà in piazza Roma e metà in viale Varese (dove verranno creati cento nuovi posti auto sul lato sul marciapiede verso le mura, «nell’ambito di un progetto di sistemazione complessiva, che comprende l’illuminazione e la valorizzazione delle mura»).

Aveva già annunciato nei mesi scorsi la volontà di riaprire piazza Roma e ieri ha chiarito che tornerà «ad essere un comodo parcheggio per residenti, turisti e avventori ripristinando 70 parcheggi». Non tutti i giorni, però. Nel programma si parla dell’apertura, nei giorni feriali, del percorso «tra piazza Verdi, via Rodari, piazza Roma, via Bianchi Giovini, piazza Cavour, via Fontana e via Cairoli»: «transito libero da lunedì quando la città e più tranquilla e transito limitato sabato, domenica e festivi quando la città è piena di turisti e avventori». Modifiche anche in piazza Gobetti (parcheggio per alberghi e b&b, ma con costi per gli stalli «molto più alti di quelli previsti oggi, che sono equiparati ai posti auto per residenti») ed eliminazione dei posti gialli in via Recchi con loro trasformazione in blu per residenti. Rapinese ha anche annunciato un piano di riordino delle tariffe della sosta con l’obiettivo di favorire residenti e lavoratori in città: «Oggi parcheggiare è un incubo - ha detto - oltre che molto costoso. Abbiamo pensato che, ricaricando di almeno 100 euro le tessere parcheggi, possiamo applicare uno sconto del 20% sulle tariffe di sosta in tutta la città».Il programma dedica ampio spazio anche alla macchina amministrativa: si va dallo «scadenziario» con l’obiettivo, come ha spiegato il candidato sindaco, di pubblicare sul sito internet del Comune ogni singola scadenza connessa a proprietà comunali, servizi, prodotti, contratti e bandi in modo che tutti possano essere a conoscenza degli impegni dell’amministrazione» alla pubblicazione, sempre su internet, «di tutte le spese superiori a 500 euro» alla rotazione dei dipendenti comunali con lo scopo di «avere dipendenti più produttivi a beneficio dei cittadini». Previsto anche il «tracking pubblico segnalazioni»: in pratica, così come avviene per gli acquisti on line sempre tracciabili, lo stesso si potrà fare per le segnalazioni dei cittadini «che potranno seguire in tempo reale lo stato della loro richiesta o del loro reclamo»..


© RIPRODUZIONE RISERVATA