Via per San Fermo, rischio caduta massi. Da domani chiude sei ore al giorno

Il cantiere L’intervento di consolidamento dopo la frana non consente il transito. Fino a venerdì veicoli e pedoni non potranno passare dalle 9 alle 11.30 e 13.30 alle 16.30

Via per San Fermo, rischio caduta massi. Da domani chiude sei ore al giorno
I lavori di ripristino in via per San Fermo dopo lo smottamento

Via Per San Fermo chiusa per due ore e mezza al mattino e per tre otre al pomeriggio da martedì a venerdì. La grandinata dell’8 settembre ha causato lo smottamento di una rivetta, lungo la strada da allora c’è un semaforo per il senso unico alternato. Il Comune ha ordinato ai proprietari dei terreni di provvedere al ripristino dell’area, dunque l’impresa incaricata ha chiesto a Palazzo Cernezzi «la chiusura del tratto stradale interessato ai lavori da martedì 20 a martedì 27 settembre nelle fasce orarie dalle 9 alle 11.30 e 13.30 alle 16.30».

La relazione tecnico geologica impone prudenza, con operai e ruspe il rischio per la viabilità è elevato «tali azioni richiedono la chiusura totale di via per San Fermo durante le lavorazioni che comportano la possibilità di rotolamento di blocchi». Ecco dunque la scelta di chiudere la strada in due determinate parentesi di tempo, al mattino e al pomeriggio.

Residenti e soccorsi

«I veicoli in uso a forze dell’ordine, soccorso sanitario, tecnico urgente e ai frontisti e residenti, sono autorizzati al transito, compatibilmente con le lavorazioni in atto, e fino alle barriere di testata del cantiere». Già oggi partiranno i lavori preliminari all’opera, con la posa dei cartelli tra Como e San Fermo e sui percorsi alternativi. Possibili le ripercussioni sul traffico nel lato nord ovest della città. Già negli ultimi dieci giorni con il semaforo e il senso alternato si creavano in via per San Fermo lunghe attese.

Bisogna inoltre pensare che già domani l’impresa incaricata di realizzare una nuova rotatoria tra via Per Cernobbio e via Borgovico è attesa a Palazzo Cernezzi per fissare una data utile all’avvio lavori. Con ogni probabilità a questo punto i cantieri per l’atteso rondò inizieranno la settimana successiva, non quella entrante. Verrà cancellato l’attuale stop, al suo posto verrà realizzata una rotatoria più sicura che ha l’obiettivo anche di rendere più fluido lo scorrimento. Quanto ai lavori Palazzo Cernezzi sperava venissero fatti la notte, ma la ditta ha dato rassicurazioni, l’impatto sulla viabilità sarà contenuto grazie a dei micro cantieri. Sempre in tema di traffico Autostrade per l’Italia da ottobre è pronta a riprendere gli eterni lavori alle gallerie dell’A9. A Palazzo Cernezzi a giorni deve arrivare un preciso cronoprogramma, ci saranno blocchi parziali al traffico con il restringimento delle corsie già visto nei mesi passati. I lavori si protrarranno fino ai primi mesi del 2023, molte auto usciranno a Como centro. Finita l’estate insomma tornano i consueti problemi con il traffico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA