Villa Olmo, niente monete d’oro  La mostra salta anche quest’anno

Villa Olmo, niente monete d’oro

La mostra salta anche quest’anno

Per il quarto anno consecutivo a Villa Olmo, nonostante il restauro completo dei giardini e del parco, non ci sarà nessuna grande mostra estiva.

L’intenzione dell’ormai ex assessore a Turismo e Cultura Simona Rossotti (ha già annunciato le sue dimissioni che saranno formalizzate nei prossimi giorni) era quella di promuovere una grande esposizione delle monete d’oro di epoca romana ritrovate nei mesi scorsi in via Diaz. Un modo per valorizzare il tesoro comasco, la cui scoperta ha fatto il giro del mondo, prima del trasferimento definitivo al Museo civico dove già è allestita una sezione romana. Una grande mostra dedicata all’oro, all’epoca romana con l’esposizione di una buona parte delle mille monete ritrovate oltre a una barretta d’oro e a gioielli dell’epoca.

L’ipotesi è però tramontata con il passare delle settimane. Da quanto si apprende sembra che a bloccare il progetto siano stati da un lato i costi (per la sicurezza dei pezzi esposti e per l’allestimento) e, dall’altro, il poco entusiasmo con cui è stata accolta la proposta. Preferita è stata quindi la strada di prevedere fondi (che saranno stanziati con il bilancio) per la sistemazione degli spazi del museo di piazza Medaglie d’oro e, quindi, per una sistemazione definitiva, piuttosto che per qualcosa di temporaneo. Ecco quindi che archiviata (sembra definitivamente) l’idea dell’esposizione delle mille monete d’oro non ci sarebbero progetti alternativi sul tavolo.

Nessun grande evento, quindi, a Villa Olmo. Non è proseguito nemmeno il rapporto con il critico d’arte Vittorio Sgarbi, invitato a Palazzo Cernezzi dal sindaco poco dopo le elezioni con l’obiettivo di affidargli il rilancio della cultura e la promozione di una mostra a Villa Olmo, ma poi caduto nel silenzio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA