Ora Parolario rilancia l’offerta  Marzano e Morazzoni “last minute”
Marta Morazzoni è attesa a Parolario l’ultimo giorno della rassegna, il 29 giugno

Ora Parolario rilancia l’offerta

Marzano e Morazzoni “last minute”

L’edizione numero 19 verrà inaugurata giovedì prossimo a Villa Olmo - “Idda” e “Il dono di Arianna” i due titoli che vanno ad aggiungersi al programma

Conto alla rovescia per l’edizione numero 19 di “Parolario”, che verrà inaugurata giovedì prossimo, 20 giugno, a Villa Olmo. E in un calendario in costante aggiornamento, ci sono anche due quasi “last minute” di tutto rispetto. Si tratta di Michela Marzano, ospite per la prima volta, a Como l 26 giugno alle 20.15, e di Marta Morazzoni, attesa l’ultimo giorno, il 29 giugno, alle 20.30.

Filosofa, giornalista, scrittrice, Michela Marzano presenterà il suo ultimo romanzo, “Idda”, edito da Einaudi, conversando con Alfredo Tomasetta e Chiara Milani. È un racconto toccante, che tocca temi sensibilissimi come quello della memoria e dell’identità. Una biologa salentina che vive e insegna a Parigi con il suo compagno si trova a mettersi in discussione quando la madre dell’uomo viene ricoverata: sta perdendo la memoria ed è frequentando la sua casa, ora vuota, e mettendo ordine ne suoi ricordi che si ricostruisce una vicenda lontana mentre lei non è più tornata nel suo Salento proprio per non confrontarsi con la propria famiglia, quasi, consapevolmente, per perderne la memoria. Marta Morazzoni parlerà de “Il dono di Arianna” assieme alla giornalista Sara Cerrato. Storie antiche, quelle della Grecia degli eroi, da raccontare oggi, riprendendo la tragedia di Clitemnestra e Agamennone, Teseo e il Minotauro, Edipo e, immancabile, la più bella di tutti, Elena, fuggita a Troia per un amore ispirato da una dea, e causa di dieci anni di guerra e lutti, senza contare gli interminabili ritorni dei guerrieri in patria.

Altri due nomi, quindi, che vanno ad aggiungersi a quelli di Michele Serra, anche lui per la prima volta a Parolario, Beppe Severgnini, Simonetta Agnello Hornby, Mauro Corona, a tutti i numerosissimi ospiti di un’edizione improntata alla “Curiosità”. Sono solo alcuni dei nomi di Parolario 2019 che si svolgerà dal 20 al 29 giugno tra Villa Olmo, Villa del Grumello e Villa Sucota / Fondazione Antonio Ratti, sempre a Como, a Villa Bernasconi di Cernobbio, nella biblioteca di Brunate, e, novità di quest’anno, all’Ostello Bello Lake Como Hostel di viale fratelli Rosselli, una nuova sinergia con l’obiettivo di avvicinare un pubblico giovane e internazionale con proposte creative e contemporanee.

Cento appuntamenti

Nell’arco della sua durata, Parolario proporrà circa cento appuntamenti che porteranno scrittori, filosofi, giornalisti, artisti, studiosi a presentare i loro libri e a confrontarsi con il pubblico. Da segnalare i bus navetta gratuiti messi a disposizione da Asf per raggiungere tutti i luoghi degli incontri. Il primo, alle 17 di giovedì 20, sarà con la doppia inaugurazione di due mostre, “Arbogrammaticus. Esercizi di eucarestia arborea” di Tiziano Fratus che proporrà una lettura di testi dalla raccolta “Poesie creaturali. Un bosco in versi”, e “Finestre d’Italia” a cura di Ricki Monti, fotografo comasco che realizza Polaroid trasportate su vetro di Murano con una tecnica particolare e delicatissima. A seguire, alle 18.30 l’astrofisica Patrizia Caraveo parlerà di “Conquistati dalla luna. Storia di una attrazione senza tempo”. Il programma è disponibile al sito www.parolario.it.n 
Alessio Brunialti


© RIPRODUZIONE RISERVATA