Parolario 2022: tutto su Dino Buzzati

Anteprima La rassegna letteraria comasca si presenterà quest’anno in una veste per certi versi inedita. Cinque giorni - dal 14 al 18 settembre - interamente dedicati allo scrittore e giornalista morto 50 anni fa

Parolario 2022: tutto su Dino Buzzati
Dino Buzzati ( 1906-1972)

Primi spiragli sulla ventiduesima edizione di Parolario, la manifestazione letteraria comasca che si svolgerà, anche quest’anno, a Villa Olmo, Villa del Grumello, al liceo Volta e in altri luoghi della città fino a raggiungere Villa Bernasconi di Cernobbio, dal 14 al 18 settembre.

L’indagine

È una veste per certi versi inedita, quella di quest’anno, perché si tratta di una monografica interamente dedicata a Dino Buzzati, nel cinquantesimo anniversario della scomparsa del grande scrittore e giornalista. “Presente Buzzati. Vita, opere ed eredi di un autore moderno” è il titolo scelto per una rassegna che «vuole indagare la figura dell’autore del “Deserto dei Tartari” a partire dalla sua attualità e dall’interesse da sempre presente e crescente che suscita la sua opera – sottolinea l’associazione – Buzzati è stato un personaggio poliedrico e visionario. In questo sta la sua inesauribile fonte di ispirazione per moltissimi giovani».

Quindi Parolario 2022 si snoderà attraverso «giorni di incontri, presentazioni, proiezioni e spettacoli che, dalla narrativa al giornalismo, dal cinema all’arte al teatro alla musica alla montagna, abbracceranno le molteplici sfaccettature di uno dei più significativi ed eclettici autori del Novecento, accendendo contemporaneamente una luce anche sull’uomo».

Durante il Festival saranno affrontati e approfonditi i temi dell’universo buzzatiano come la letteratura, il giornalismo, la pittura, la montagna, la musica, il cinema e il teatro, e una focalizzazione speciale sulla relazione dello scrittore con Como: «Metteremo quindi in luce i rapporti e gli scambi culturali, significativi e non conosciuti, che Buzzati ha intrattenuto con la città».

Ci saranno inoltre focus tematici come quello dedicato ai suoi rapporti con la montagna. In programma anche un incontro con Lorenzo Mattotti, artista di fama internazionale, che racconterà la genesi del suo film animato “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, tratto dalla fiaba omonima di Buzzati, un film pluripremiato (anche a Cannes) che verrà proiettato nell’occasione. Inoltre anticipazioni ed esclusive sui prossimi lavori editoriali, carteggi, progetti. «Accanto a tutto ciò – inoltre – verranno realizzati speciali laboratori per bambini e adulti: “Atelier Buzzati”, percorsi di narrazione e laboratori creativi per bambini, ragazzi e famiglie, a cura di Fata Morgana. Si terranno alcune proiezioni di film e docufilm».

L’esplorazione

In sintesi «Un’esplorazione dell’Universo Buzzati tra passato, presente e futuro, dalla letteratura al giornalismo, dall’arte al teatro che metterà a fuoco il mondo creativo di uno dei grandi - e moderni - autori del Novecento, sotto la preziosa guida di Lorenzo Viganò, curatore di tutta l’opera buzzatiana». Come sempre l’ingresso a tutti gli incontri e le iniziative sarà gratuito.

Non si spezza il legame con la Fiera del Libro, che quest’anno tornerà in piazza Cavour: Parolario avrà un’anteprima l’8 settembre alle 18, in cui sarà anche illustrato tutto il programma completo. Per tutte le informazioni seguire il sito www.parolario.it e le pagine Facebook e Instagram della manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True