Balbianello e Carlotta al via  «Ancora tanta voglia di lago»
Una vista dall’alto di Villa Balbianello di Tremezzina

Balbianello e Carlotta al via

«Ancora tanta voglia di lago»

Presentata la nuova stagione delle due ville di Tremezzina. Oltre 1.500 visitatori nel primo fine settimana. «Aspettiamo gli stranieri»

Il concetto racchiuso nello slogan “Ri”partiamo dalla Bellezza” lanciato ieri mattina all’unisono da Comune, Villa Carlotta, Villa del Balbianello e Associazione Turistica Tremezzina sta in quattro messaggi a firma del sindaco Mauro Guerra, del vicepresidente di Villa Carlotta Giuseppe Elias (con lui la direttrice Maria Angela Previtera), di Giuliano Francesco Galli (area manager Fai Lombardia Prealpina) e di Alberto Cetti, presidente dell’Associazione Turistica Tremezzina.

«Questa pandemia cambierà per molti aspetti il nostro modo di vivere, di ragionare e di fare, ma abbiamo bisogno di uscire da questa vicenda e di provare a ricostruire pezzo per pezzo una nuova normalità. Abbiamo rincorso la bellezza attraverso “zoom” per molto tempo. Adesso possiamo in sicurezza e con responsabilità tornare ad impossessarci dei nostri luoghi e delle nostre pratiche», le parole del sindaco Mauro Guerra.

Entrambe le dimore hanno riaperto ai visitatori il 29 aprile e nel primo fine settimana hanno registrato oltre mille visitatori Villa Carlotta e circa 500 Villa del Balbianello.

Ha detto Giuliano Francesco Galli: «E’ molto importante che la rete che fa capo al “Sistema lago di Como” si consolidi sempre più e per questo è fondamentale che il dialogo in primis con il capoluogo trovi nuovi e importanti spunti di riflessione. Il lago di Como ha rilevanza strategica nelle rotte turistiche internazionali. Domenica abbiamo avuto a Villa del Balbianello una cinquantina di stranieri. Ciò significa che c’è voglia di lago e di Tremezzina. Noi siamo una meta per stranieri e per conquistarli c’è bisogno di fare rete e per fare ciò è importante che il ragionamento valichi i confini della Tremezzina».

Il 15 e 16 maggio anche Villa del Balbianello ospiterà le “Giornate Fai di Primavera”, come annunciato dal neo capo delegazione Fai Como, Stefano Moscatelli. «Sicurezza e bellezza saranno le due parole d’ordine», ha confermato Moscatelli. Da Alberto Cetti, infine, un altro imput: «Le prossime settimane saremo contenti di ospitare turisti lombardi. E questo ci permette di lavorare il sabato e le domeniche. Ma i nostri alberghi, i nostri bar e i ristoranti devono poter lavorare tutti i giorni e in queste dinamiche la riapertura delle Ville è una notizia di assoluto rilievo, che ci permette di guardare al futuro con rinnovata serenità. Villa Carlotta e Villa del Balbianello rappresentano un biglietto da visita unico». (Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA