Carlazzo, buttato nel cassonetto  I pompieri salvano un gattino
I vigili del fuoco di Menaggio a Carlazzo con il vicesindaco Marco Carimati e la giovane che ha dato l’allarme

Carlazzo, buttato nel cassonetto

I pompieri salvano un gattino

Il miagolio disperato sentito da una ragazza: immediato l’allarme. Il vicesindaco: «Guarderemo le immagini»

Tanta curiosità e un po’ di apprensione, a Piano Porlezza, per un gatto che è stato soccorso e salvato da una fine orribile all’interno di un cassonetto dei rifiuti interrato.

È stata Giada, una ragazza del posto, a dare l’allarme dopo aver sentito un miagolio provenire dal cassonetto mentre era nella piazzola per buttare il sacchetto dei rifiuti.

La giovane ha contattato il Comune e il vicesindaco, Marco Carimati, è subito intervenuto con gli agenti di polizia municipale. L’animale, tuttavia, si trovava sul fondo del contenitore interrato, evidentemente svuotato da poco, ed è stato necessario chiedere l’intervento dei vigili del fuoco di Menaggio.

Intanto diversi cittadini - e tra loro il barista Roberto che ha portato un po’ di cibo per il gatto - si sono radunati sul posto, incuriositi dalla presenza degli agenti e dall’arrivo dei pompieri e tutti, ovviamente, hanno fatto il tifo per il micio, che alla fine è stato recuperato sano e salvo.

E la prova del fatto che stesse bene si è avuta quando, appena libero, ha imboccato la stradina verso il laghetto sparendo alla vista dei presenti con quattro balzi, senza nemmeno lasciarsi fotografare.

Si tratta di capire, ora, come possa essere finito il gatto dentro il cassonetto. Il lieto fine della vicenda indurrebbe a ritenere che ci sia finito in maniera accidentale, ma come fanno notare in parecchi, il cassonetto della carta è chiuso e per aprirlo occorre azionare una pedale, cosa che non è certo in grado di fare un micio.

La polizia locale controllerà le telecamere di videosorveglianza installate nei pressi della piazzola dei rifiuti per capire se l’animale è stato buttato volontariamente da qualcuno dentro il cassonetto.

«Non voglio pensare che qualcuno abbia gettato un gatto vivo dentro il cassonetto – commenta il vicesindaco – ma una risposta certa l’avremo dopo aver visionato il filmato delle videocamere. Per adesso è d’obbligo un grazie ai vigili del fuoco per il loro provvidenziale intervento. Complimenti a Giada per la sua segnalazione e grazie anche a Roberto per il suo contributo».

(Gianpiero Riva)


© RIPRODUZIONE RISERVATA