Referendum, a Como dice sì il 68%

Referendum, a Como dice sì il 68%

Anche in provincia maggioranza schiacciante a favore del taglio dei parlamentari. Currò: «Spallata alla vecchia politica» - Braga: «Verso un percorso di riforme» - Butti: «Soddisfatto a metà». SU “LA PROVINCIA” IN EDICOLA IL 22 SETTEMBRE TUTTI I DATI DEL VOTO NEI COMUNI

Referendum, vince il sì: a Como con il 50,01% d’affluenza il 67,66% ha votato per tagliare i parlamentari. Il 30,4% dei comaschi invece si è espresso per il no.

Esulta il M5S, il Pd applaude e chiede riforme, la Lega sorride e pretende elezioni subito. Con un’affluenza alta (a Como un filo meno della media nazionale) e un risultato comunque netto (nel Comasco di pochissimo inferiore a quello italiano) gli elettori hanno confermato la modifica costituzionale già approvata dal Parlamento che riduce da 630 a 400 il numero dei deputati e da 315 a 200 i senatori eletti. I primi promotori del taglio sono da sempre i grillini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA