Una tangenziale anti smog  «Portare le auto fuori città»
Polveri sottili di nuovo in aumento nel capoluogo (Foto by butti)

Una tangenziale anti smog

«Portare le auto fuori città»

AmbienteI medici attaccano («nessuno fa nulla), politici e tecnici replicano

«Rete stradale ottocentesca e “Milano centrica”, bisogna cambiare passo»

Como

Lo smog soffoca ancora la città, ma i blocchi non scattano, almeno per ora . Si confida che quel po’ di vento e pioggia (poca) attesi nel fine settimana possano, per qualche giorno, allontanare l’emergenza.

Dopo quattro giorni di pm10 oltre i limiti, con i pronto soccorso affollati di anziani in crisi respiratoria e i medici a puntare il dito contro l’inquinamento, a Como nessuno batte chiodo.

Il protocollo regionale prevede il blocco ai motori e alle caldaie più inquinanti da martedì soltanto se nella giornata di lunedì i valori del particolato venissero confermati sopra alle soglie consentite.

Nel week end, però, secondo le previsioni lo smog verrà temporaneamente spazzato via. Comunque sia le limitazioni di primo livello decise dalla Regione, secondo gli esperti non servono a niente. Soltantoo le auto più vecchie devono restare in garage, una minima parte. Tra l’altro,per stessa ammissione della polizia locale nessuno fa i controlli in strada per scarsità di personale di personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA