Ora la città non si giri
dall’altra parte

“Che ce frega della Superlega, noi c’avemo la serie B”. Nella parafrasi di un celebre motto del tifo romanista c’è tutta la gioiosa essenza del calcio comasco che torna a festeggiare, come una volta, una promozione. Un pallone che si colloca a una distanza più che siderale della tirannia del business che si sta imponendo e si imporrà in cui, per ora per fortuna, prevalgono ancora le emozioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}