La Nostra Famiglia e i suoi 24mila “figli”

La missione Tanti sono i piccoli pazienti assistiti dall’associazione fondata da Luigi Monza: un impegno non solo scientifico

La Nostra Famiglia e i suoi 24mila “figli”
La sede di Bosisio

«Il 2021 è stato un anno difficile ma la bellezza di quello che facciamo quotidianamente, della nostra missione, non dipende dall’assenza di problemi e della complessità, non dipende nemmeno solo dai risultati positivi. Dipende da quel più di empatia nei confronti dei bambini e dei ragazzi e delle loro famiglie, che li fa diventare a noi famigliari e che trova ispirazione nella motivazione caritativa dell’associazione e nel suo stesso nome».

Queste parole di Luisa Minoli, presidente de La Nostra Famiglia, rendono bene la complessità e lo spirito dell’associazione che nelle scorse settimane ha presentato il bilancio sociale 2021. Quando si parla di simili realtà i numeri sono importantissimi, ma non si possono mai dimenticare i volti dei bambini, degli educatori e dei ricercatori che stanno dietro a quelle cifre. E non si può dimenticare che per due anni, nel 2020 e nel 2021, questa comunità ha continuato a operare al meglio nel mezzo di una pandemia che ha stravolto la vita associativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True