Tra emozioni, parole e pensieri. Anche il teatro aiuta a guarire

L’iniziativa All’ospedale Sant’Anna la messa in scena dello spettacolo “Sembrava Inverno”. Un’esperienza fondamentale per la cura del disagio psicologico nelle pazienti oncologiche

Tra emozioni, parole e pensieri. Anche il teatro aiuta a guarire
Applausi al termine dello spettacolo “Sembrava Inverno” con le pazienti del gruppo “500 gialla”

Dare voce a certe emozioni e a certi pensieri costituisce anche un atto di cura per sé stessi. Il teatro, ad esempio, può essere una forma di espressione utile per le donne che stanno affrontando il difficile percorso della malattia oncologica. All’ospedale Sant’Anna, grazie al contributo dell’associazione Tullio Cairoli, alcune pazienti hanno partecipato alla messa in scena dello spettacolo teatrale “Sembrava inverno”, con la regia di Elisa Carnelli.

L’iniziativa si inserisce all’interno del “Percorso Rosa” che vede la presa in carico della paziente da parte di un’equipe multidisciplinare. L’attenzione alla donna si concretizza, inoltre, in una serie di servizi e progetti specifici, realizzati anche grazie ai volontari della Tullio Cairoli, di cui è presidente Monica Giordano, primario dell’Oncologia del Sant’Anna. Tra i progetti attivi, grazie alla presenza delle psico-oncologhe Paola Zavagnin e Pierluigia Verga, quello di Mindfulness e il gruppo di auto-mutuo-aiuto “500 Gialla”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True