Giovedì 22 Ottobre 2009

Tavernerio, svolta nell'indagine
C'è un fermo per il delitto

Como - Dopo più di dodici ore di interrogatorio, gli investigatori della squadra mobile della polizia di Como hanno sottoposto a provvedimento di fermo un trentenne comasco indagato per l'omicidio di Antonio Di Giacomo, l'artigiano di Colico rinvenuto cadavere nel suo furgone due settimane fa a Tavernerio. Il trentenne indagato è stato trasferito nel cuore della notte nel carcere del Bassone, dove resta a disposizione della Procura. Nei suoi confronti, gli inquirenti avrebbero raccolto più d'un elemento di prova. Non filtrano, per il momento, ulteriori dettagli ma sembra che la squadra mobile si prepari a stringere il cerchio su altri soggetti.

s.ferrari

© riproduzione riservata