Como: vieni, c’è  una Ticosa nel bosco

Como: vieni, c’è

una Ticosa nel bosco

E la Ticosa? Ok passate a pagina 2 ci fossero pure gli Stati generali di Conte argomento eccitante come un posacenere ricolmo di cicche. Sempre meglio dell’ex tintostamperia con la città intorno abbandonata a se stessa in attesa forse di un altro inesorabile quanto improbabile destino: quello di ospitare il municipio e gli altri uffici comunali. A proposito che fine ha fatto il progetto fiore all’occhiello della giunta comasca? Si badi bene che qui l’espressione “fiore all’occhiello” è usata, come capita di rado, nella sua reale accezione: perché cos’è se non un futile e perciò non utile orprello decorativo?

f.angelini@laprovincia.it
Francesco Angelini Capo redattore centrale

© RIPRODUZIONE RISERVATA