Altri due mesi per il ritorno di Riella: «Vuole restare nel carcere di Como

Gravedona Catturato a quattro mesi dalla clamorosa evasione e poi catturato in Montenegro. Papà Domenico: «Ha chiesto di poter scontare la pena che gli verrà comminata vicino a casa»

Altri due mesi per il ritorno di Riella: «Vuole restare nel carcere di Como
Una delle immagini più recenti di Massimo Riella

La latitanza di Massimo Riella si è conclusa dopo quattro mesi con il suo arresto in Montenegro, dove quindici giorni fa si era recato l’ambasciatore italiano a fargli visita, prestando il consenso all’estradizione.

Ma il fuggiasco di Brenzio si trova tuttora nel Paese slavo, dove - secondo gli accertamenti degli investigatori - era in attesa di un passaporto falso per emigrare in Sudamerica: «Normali tempi delle procedure burocratiche – commenta a questo proposito il suo legale, Roberta Minotti – L’estradizione è stata comunque autorizzata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA