Domenica 01 Giugno 2014

Rifiuti a Como, 5mila

non hanno ritirato i sacchetti

COMO

Sono ancora circa 5mila le famiglie che non hanno ritirato il kit per la raccolta differenziata che scatta, con le nuove modalità, da martedì 3 giugno. Si partirà alle 6 del mattino con Camerlata e Rebbio (plastica, vetro, organico e indifferenziato), Breccia e Prestino (carta, organico e indifferenziato) e, dalle 20, in Borgovico e città murata (carta, organico, indifferenziato), Borghi, San Martino e tangenziale (plastica, vetro, organico, indifferenziato).

Tra chi non ha ritirato il materiale ci sono anche diverse famiglie di stranieri e, proprio per questo, il Comune ha predisposto una serie di volantini multilingue (inglese, francese e arabo) per fare in modo che tutti abbiano le informazioni necessarie per le nuove modalità di raccolta rifiuti. Un capitolo a parte riguarda i condomini. Finora sono stati distribuiti più di 10mila bidoni di dimensioni diverse, ma da consegnare ce ne sono ancora circa 6mila. Il ritardo nella consegna è dovuto a una serie di problematiche: innanzitutto diversi condomini hanno richiesto sopralluoghi alla società Aprica (di proprietà di A2a, che si è aggiudicata la gara per la gestione del servizio) e questo ha creato rallentamenti. Ma non solo. In altri casi, dopo la consegna dei bidoni, è stato necessario sostituirli poiché gli amministratori hanno chiesto contenitori più o meno grandi a seconda degli spazi. Da ultimo sono state rilevate diverse utenze errate o che facevano riferimento ad attività oggi inesistenti.

Da Aprica fanno comunque sapere che «entro una settimana, dieci giorni, la distribuzione ai condomini sarà completata». Due pagine con tutte le domande sui rifiuti su La Provincia in edicola oggi domenica 1 giugno

© riproduzione riservata