Giovedì 26 Gennaio 2012

Carioni batte il prefetto
sull'uso dell'auto blu

COMO In due anni il prefetto di Como, Michele Tortora, con l'auto di rappresentanza ha percorso molti meno chilometri del presidente dell'amministrazione provinciale Leonardo Carioni. Da sempre, in occasioni ufficiali e non, lo stesso Carioni invita tutti a spulciare i dati di via Volta. E il confronto tra i numeri di chilometri è chiarissimo.

Il rappresentante del Governo ha a disposizione una Lancia Thesis (utilizzata dal prefetto o dai funzionari prefettizi in caso di delega) e, nell'ultimo biennio, come hanno fatto sapere ieri da via Volta, ha percorso 20.737 chilometri. In pratica circa 10mila l'anno e 864 al mese. Meno di un terzo della distanza percorsa dal numero uno dell'amministrazione provinciale che, in undici mesi, ha macinato quasi 34mila chilometri di asfalto.

In prefettura non viene tenuto un diario di bordo, anche perché gli spostamenti del prefetto comprendono anche destinazioni e incontri che necessitano di non essere pubblici per motivi di sicurezza, visto che la prefettura è rappresentante del Governo e coordina anche le diverse forze di polizia.

Oltre alla Thesis la prefettura ha anche una Fiat Punto «che viene utilizzata per tutte le rimanenti esigenze» (compiti istituzionali che devono essere svolti nei diversi comuni della provincia, ispezioni, commissioni, consegna materiale elettorale, verifiche di stato civile, ecc.) e in due anni ha effettuato 17.140 chilometri.

Il presidente della Provincia non ha reso noto il registro con le destinazioni («per motivi di privacy») anche se dalla perquisizione della guardia di finanza è emerso che quel registro non sarebbe mai stato tenuto, anche perché non è stato acquisito.

Carioni sabato aveva giustificato l'alto numero di chilometri dicendo: «Tutte le mattine, Sebastiano, che è il mio autista, viene a prendermi a Turate, e sono 26 km. All'ora di pranzo mi riporta a casa e fanno 52. Poi alle 3 mi riporta in Provincia e la sera mi riporta a casa, e fanno 104. Se andassi a casa a mangiare tutti i giorni sarebbero anche il doppio, visto che poi c'è il ritorno. Ma stiamo comunque sui 104 km al giorno, per meno di 200 giorni siamo già a 24mila».

Poi aveva detto: «Se per esempio vado da Bossi, ci vado per motivi politici. Le sembra giusto pubblicare un registro su quel che fa il presidente?». E aveva parlato anche di viaggi a Torino («da Cota»), a Roma («una volta in auto, una in treno»), in Canton Ticino («per studiare come governano»).

Carioni, oltre ad essere presidente della Provincia, siede anche nei consigli di amministrazione di Expo e Pedemontana ed è presidente di Sviluppo Sistema Fiera. Sull'utilizzo dell'auto blu provinciale per lo svolgimento di questi incarichi (per i quali percepisce apposito compenso) ha detto: «Se ho usato l'auto blu per andare a Expo?La risposta è no; per andare a Sviluppo Sistema Fiera, idem. Per Pedemontana a Milano invece sì».
Gisella Roncoroni

p.moretti

© riproduzione riservata